Turismo dentale: è davvero conveniente?

Turismo dentale Roma

Decidere di sottoporsi ad un intervento di chirurgia orale non è mai semplice. Ci sono molti e diversi fattori da valutare. Tra questi, spesso la paura è un elemento determinante. Quando finalmente i timori sono sconfitti e la scelta è fatta, ci si può ritrovare a dover affrontare comunque altri ostacoli. Soprattutto in questo periodo, uno più di altri può essere veramente determinante: il costo dell’operazione.

COSA VUOL DIRE TURISMO DENTALE?

Si tratta di un fenomeno decisamente in crescita negli ultimi anni, che vede molti italiani recarsi all’estero per cure ed interventi di chirurgia orale. Spesso e volentieri, il motivo principale per cui si decide di ricorrere al turismo dentale è una: il risparmio. E parliamo solo di risparmio economico, ma anche di tempi ed attese, non solo per impianti e protesi dentali, ma anche per procedure più semplici, come estrazioni, sbiancamento o applicazione di capsule e faccette dentali.

Ma perché si parla proprio di turismo dentale?

Se il risparmio è la motivazione principale che spinge molti a rivolgersi a professionisti con sede in altri paesi, non è certamente l’unica.
Infatti, ai prezzi contenuti si aggiunge anche la possibilità, decisamente accattivante, di passare qualche giorno in alcune delle città più belle e suggestive d’Europa. Le mete preferite sono i paesi dell’Est Europa, soprattutto Croazia, Ungheria, Romania, Moldavia e Albania.

Si potrebbe dire che, in un certo senso, anche noi di Freesmile facciamo turismo dentale.

Accogliamo pazienti che vengono da tutta Europa e non solo, da tutto il mondo. Il nostro centro odontoiatrico vanta una posizione davvero invidiabile: situata nel quartiere Prati a Roma, la clinica odontoiatrica si trova proprio nel cuore della città eterna.
I nostri pazienti sono ben felici di recarsi nel nostro studio ed abbinare alla qualità del servizio offerto, la possibilità di ammirare alcuni degli scorci più suggestivi di Roma. Abbinare la cura della propria salute al relax fisico e mentale, sembrerebbe essere proprio la soluzione migliore per rientrare a casa con il più grande dei sorrisi!

RISPARMIARE SIGNIFICA RINUNCIARE ALLA QUALITÀ?

Chi sceglie il turismo dentale, vanta risparmi che possono arrivare anche fino al 50% di un generico preventivo italiano. A questo punto, la domanda sorge spontanea: come è possibile ridurre così tanto i costi? Spendere così poco per un intervento dentistico, equivale a rinunciare alla qualità?
La risposta a queste domande è tanto scontata quanto fastidiosa: dipende dai casi.

Risparmio e scarsa qualità non sono necessariamente sinonimi.

Quando si sceglie il professionista a cui affidare la nostra salute, che si trovi all’estero o in Italia non fa differenza, alcuni elementi devono essere valutati con grande attenzione. Nel caso del turismo dentale, l’unica cosa che possa motivare una riduzione tanto importante dei prezzi pagati dai pazienti, è una riduzione altrettanto importante dei costi sostenuti dalla clinica. Ciò che a noi interessa, è capire quali costi vengono abbattuti.

Nei paesi che abbiamo citato, alcune delle spese sostenute dalle cliniche odontoiatriche sono molto più basse rispetto alle corrispettive italiane. Parliamo per esempio dei costi amministrativi e del costo della vita in generale.

Ci sono cose su cui però non è possibile risparmiare.

La qualità dei materiali utilizzati, l’esperienza e professionalità degli specialisti che si occuperanno della tua salute sono troppo importanti per poter scendere a compromessi.
Professionalità, esperienza, precisione e attenzione ai bisogni del paziente sono aspetti a cui non possiamo, e soprattutto non dobbiamo rinunciare.
La qualità dei materiali, degli strumenti e delle tecnologie utilizzate sono altrettanto importanti per raggiungere un risultato finale che sia allineato alle aspettative del paziente.

IL TURISMO DENTALE È LA SOLUZIONE GIUSTA PER TE?

Come fare a capire se il turismo dentale sia la scelta giusta per noi? Molto dipende dal singolo paziente, dalle sue necessità e da ciò che sta cercando e considera migliore per sé stesso. È vero che il turismo dentale può significare risparmi immediati, in termini di tempi e soldi; quando si deve decidere dove e a chi affidare la nostra salute, questi non sono però gli unici elementi da prendere in considerazione. Rivolgendosi ad una clinica fuori dal territorio nazionale, sarà molto più difficile seguire il paziente nel periodo successivo all’intervento. Risulterà più macchinoso e complicato anche fare le visite di controllo periodico che, ricordiamolo, sono utili non solo per valutare la buona riuscita dell’operazione, ma anche per aiutare il paziente a mantenere il risultato ottenuto.
La stessa cosa vale naturalmente per il periodo precedente all’intervento.
Pensiamo solo a quanto sia importante la formazione di un legame non solo professionale, ma anche umano tra medico e paziente, che ponga delle basi solide per un rapporto di fiducia e comprensione. Anche se possibile, è sicuramente più difficile instaurare questo tipo di relazione a distanza.

Risparmiare sui tempi, non sempre è possibile. Sono necessari diversi giorni per concludere un impianto dentale, come per esempio un Toronto Bridge, ma anche per l’applicazione delle faccette dentali o per la ricostruzione ossea. Non solo infatti i denti devono essere preparati per il trattamento, ma a questo bisogna anche aggiungere i tempi di lavorazione delle protesi e il periodo in cui il paziente dovrà portare i provvisori, fondamentali per permettere ai tecnici di laboratorio di realizzare la protesi migliore e consentire alla bocca di adattarsi alla nuova anatomia e funzionalità. Parliamo quindi di tempi biologici, che non possono essere abbreviati a piacimento. Si tratta di step importantissimi per raggiungere un risultato finale adeguato alle aspettative dei pazienti.

A tutto questo, dobbiamo aggiungere le complicazioni portate dalla recente pandemia di Covid-19. In generale, dopo un intervento, non è consigliabile affrontare un lungo viaggio. Lo stress e la stanchezza dati da spostamenti e controlli vari, possono gravare pesantemente sul paziente già provato dall’operazione. Se poi si dovesse restare bloccati a causa di un tampone positivo, gestire eventuali complicazioni post operatorie, o in caso di semplice fastidio e dolore, raggiungere ed aiutare il paziente in isolamento diventerebbe molto complesso.

È importante affidarsi ad un dentista professionale, esperto e attento, che sappia mettere i vostri bisogni al primo posto. In questo modo si potrà evitare che il risparmio di oggi, si trasformi in futuro in una spesa ben più alta.

In Freesmile, capita spesso di aiutare pazienti in cerca di un rimedio per errori ed imprecisioni di trattamenti dentali fatti in passato, oppure che hanno bisogno di sostituire materiali che hanno perso rapidamente le loro qualità.
in questi casi, purtroppo, ciò che era stato risparmiato in passato, finisce per costituire una spesa molto elevata nel presente.

Turismo dentale a Roma

Turismo dentale a Roma

Spendere poco in Italia è possibile? Anche in Italia sono disponibili diverse alternative per chi non può o non vuole spendere tanto e subito.
Per esempio, nella Clinica Odontoiatrica Freesmile, a Roma, i pazienti possono ricorrere a finanziamenti, programmi di rateizzazione oppure affidarsi a servizi assicurativi che possono supportarli nel pagamento dell’intervento.
Se volete conoscere quali sono le possibilità a vostra disposizione, avere qualche informazione in più o iniziare a progettare il vostro percorso di cura insieme ad uno dei nostri consulenti, potete chiamare il numero 06 333 3377 e prenotare una prima visita gratuita.

La Clinica Odontoiatrica Freesmile è aperta dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle 19.00