Paura del dentista:Cosa fare?

Consigli per affrontare la paura del dentista

Vi è mai capitato di avere paura del dentista e rimandare più volte una visita dal dentista?

Dovreste chiamare lo studio dentistico per prenotare un appuntamento, ma proprio non riuscite a convincervi ad alzare la cornetta? Solo l’idea di entrare nello studio del vostro dentista vi provoca ansia e stress? Probabilmente avete semplicemente paura ( Odontofobia ) . Ma diciamoci la verità, chi di noi non ha mai avuto paura di andare dal dentista?

Non si tratta certo di una novità, molti tra noi hanno avuto esperienze negative in passato, che hanno conseguenze ancora oggi. Non è raro arrivare a sviluppare una forte paura del dentista che, in alcuni, può sfociare in una vera e propria fobia.

Dentista senza stress

Per affrontare la vostra paura, potete provare a seguire i seguenti step.
Innanzitutto prenotate una visita di controllo, senza necessariamente procedere con la cura o il trattamento quello stesso giorno.

In questo modo potrete facilmente scoprire qual è il vostro problema. In questo modo potrete trarre vantaggio da un esame approfondito e valutare con il dentista la causa del vostro disturbo attraverso un’ortopanoramica ad alta risoluzione.

Si tratta di un esame di controllo non solo dei denti, ma anche dell’osso, così da poterne verificare le condizioni. È importante che lo specialista esegua anche una visita oncologica, che non è altro che verifica di tutti i tessuti interni alla bocca e della lingua.

In questo modo sarà possibile accertarsi che non siano presenti tumori nella bocca o nel cavo orale. Grazie a questo esame semplice e completamente indolore, per noi di Freesmile è stato possibile salvare tante vite e migliorarne molte altre.

A questo punto sarete riusciti ad analizzare il vostro problema e a trovare una soluzione senza alcun tipo di sofferenza o dolore. Vi consigliamo di arrivare almeno fino a questo step. A questo punto si dovrebbe poter procedere con la terapia. Ma è proprio a questo punto, che arriva la paura.

La scelta dello specialista

Come si può fare per superare l’ odontofobia e dare di nuovo fiducia al dentista, dopo aver vissuto esperienze spiacevoli in passato?

Gli elementi principali da valutare sono due:

  • La vostra sensazione e percezione a pelle del medico specialista
  • Le capacità professionali del dentista e del centro a cui vi affidate

Il dentista a cui vi affiderete ascolterà con attenzione i vostri dubbi e paure, per passare poi a spiegarvi nel dettaglio il tipo di trattamento che deciderà di intraprendere. Sarà importante valutare che tipo di paura sia la vostra, se si tratti di semplice paura del dolore, cosa di cui facciamo esperienza un po’ tutti, oppure se si tratti di fobia.

Iniziamo da quest’ultima.

L’ odontofobia è una vera e propria patologia: i pazienti entrano nello studio e avvertono un senso di malessere generale, cominciando poi anche a tremare e sudare. Se questo è il vostro caso, potrebbe essere utile collaborare con un anestesista che vi somministri un farmaco utile per farvi calmare e rilassare.

In Freesmile per esempio, preferiamo collaborare con un anestesista professionista. In questo modo siamo certi di poter lavorare in sicurezza, evitando che sia il dentista da solo a gestire la fase di sedazione cosciente.

Infatti, se il paziente dovesse avere un problema serio durante l’intervento, per esempio di tipo cardiaco, è logico che un dentista ed un anestesista insieme potrebbero provvedere al paziente meglio del solo dentista, per quanto competente.

La decisione relativa al collaborare o meno con un anestesista è del tutto libera, e viene presa dal medico dentista sulla base della sua personale propensione al rischio.

Cosa fare se si ha troppa paura di andare dal dentista

Odontofobia:Paura di andare dal dentista?

Cosa possiamo fare se abbiamo così tanta paura del dolore da non voler nemmeno entrare nello studio dentistico? Innanzitutto, è importante ricordare che le cure dentistiche che utilizzano tecnologie e procedure moderne, possono essere indolore! Infatti, malessere e dolore dipendono principalmente dai questi tre fattori:

In primo luogo, l’esperienza del dentista. Affinché l’anestesia funzioni, è importante che lo specialista abbia un’ottima conoscenza dell’anatomia umana e sappia esattamente in che punto applicare il farmaco.

In secondo luogo, va ricordato che esistono svariati tipi di anestetici, differenti per qualità e prezzo. Nell’interesse dei nostri pazienti, qui in Freesmile scegliamo il tipo di anestetico secondo noi più efficace per evitare dolore al paziente, perché questi possa trarre il massimo beneficio dal trattamento dentistico.

Infine, bisogna fare attenzione al lasso di tempo che intercorre tra la produzione dell’anestetico e il suo uso. Gli anestetici infatti con il passare del tempo diminuiscono la loro efficacia. È dunque importante controllare con estrema precisione data di scadenza riportata sul farmaco ed evitare che passi troppo tempo prima di utilizzarli.

Un anestetico di qualità, “fresco” ed applicato da un chirurgo esperto, potrà evitarvi di sentire dolore durante la cura.

I protocolli da applicare

Per aiutare anche quei pazienti affetti da Odontofobia, qui in Freesmile applichiamo un protocollo apposito, sviluppato dal nostro direttore sanitario il Dr. Dr. Schmitz.

Le decisioni vengono prese di comune accordo con il paziente, decidendo insieme l’ordine e la sequenza delle cure. In questo modo verrà sviluppato il trattamento più comodo possibile per il paziente, per permettergli di ritrovare un sorriso sano e bello, questa volta senza stress.

Qualora non le fosse possibile venire di persona nella nostra sede di Roma, Via Paolo Mercuri 6, quartiere Prati, le consigliamo di dare un’occhiata alla piattaforma Freesmile Plus in cui avrà a disposizione tutti i passi necessari a trovare un collega più vicino a lei. Faremo tutto il possibile per supportarla nella scelta del dentista più adatto alle sue esigenze.