Skip to main content

Dettagli Appuntamento

Conferma i dati

Nome:

Cognome:

Data Appuntamento:

Orario:

Appuntamento per

In questo articolo del nostro Glossario Dentale parleremo di Ascesso Dentale sotto forma di informazione sanitaria approfondita.

Cosa è L’ascesso Dentale

Descrizione

Un ascesso dentale è una raccolta di pus che si forma all’interno di un dente o nella gengiva circostante a causa di un’infezione batterica. L’infezione può avere origine nella polpa dentale (il tessuto molle all’interno del dente) o nelle gengive.

L’ascesso dentale può causare gonfiore, dolore intenso e sensibilità, e può manifestarsi con sintomi come febbre e mal di testa.

Il trattamento dell’ascesso dentale di solito coinvolge la somministrazione di antibiotici per combattere l’infezione e la drenaggio dell’ascesso per rimuovere il pus. In alcuni casi, può essere necessario un intervento dentale più approfondito, come il drenaggio attraverso una procedura chirurgica o il trattamento canalare per rimuovere l’infezione dalla polpa dentale.

Le Tipologie

Quanti tipi di ascesso dentale esistono?

Gli ascessi dentali possono essere classificati in diverse tipologie in base alla loro origine e alla loro localizzazione. Ecco un elenco delle principali tipologie di ascessi dentali:

1. Periapicale:  Si forma alla radice di un dente a causa di un’infezione alla polpa dentale spesso associata a carie non trattate o lesioni traumatiche.

2. Parodontale:  Questo tipo di ascesso coinvolge i tessuti delle gengive può verificarsi quando un’infezione si diffonde lungo il margine gengivale. Può essere associato a malattie gengivali come la parodontite.

3. Gengivale:  Si sviluppa nella gengiva stessa senza coinvolgere direttamente il dente. Può essere causato da un corpo estraneo nella gengiva o da un accumulo di batteri.

4. Retrofaringeo:   Questo tipo di ascesso si verifica nella parte posteriore della gola, di solito a causa di un’infezione che si diffonde dalle tonsille o dalla gengiva verso la parte posteriore della bocca.

5.  Buccale: Coinvolge i tessuti molli nella bocca, come le guance o la lingua, ed è spesso associato a ferite o lesioni.

6. Pericoronale Laterale:  Si forma lungo il lato di un dente, coinvolgendo i tessuti circostanti. Può essere causato da una fessura nel dente che consente ai batteri di penetrare.

7.Ricorrente:  Si verifica quando un ascesso guarisce temporaneamente, ma l’infezione ritorna. Può essere indicativo di una persistente fonte di infezione.

8. Endodontico: Questo termine è spesso usato in riferimento agli ascessi che coinvolgono la polpa dentale e può includere sia gli ascessi periapicali che quelli laterali.

Ogni tipo di ascesso dentale può richiedere un trattamento specifico a seconda della sua natura e della sua gravità.

FreeSmile raccomanda sempre di effettuare una prima visita tempestiva in quanto è alla base  nel prevenire complicazioni e mantenere la salute orale. Si consiglia di consultare un professionista odontoiatrico per una valutazione e un trattamento adeguati in caso di sospetto ascesso dentale.

Le Cause dell’ Ascesso Dentale

Come si sviluppa l’ infezione

L’ascesso dentale si sviluppa principalmente a seguito di un’infezione batterica. Vediamo di seguito le principali patologie che portano allo sviluppo di un ascesso dentale:

1. Carie non trattata: La carie è una cavità che si forma nei denti a causa della demineralizzazione causata dai batteri presenti nella placca dentale.

2. Infezione della polpa dentale: Quando la carie raggiunge la polpa dentale, che è il tessuto molle all’interno del dente che contiene nervi e vasi sanguigni, i batteri possono invadere la polpa provocando un’infiammazione e un’ infezione.

3. Morte della polpa dentale: L’infiammazione e l’infezione possono portare alla morte della polpa dentale causando un accumulo di cellule morte, batteri e fluido infiammatorio all’interno del dente.

4. Formazione di pus: La morte della polpa dentale puo’ portare alla formazione di pus. Il pus è una miscela di cellule morte, batteri e altri detriti cellulari.

5. Aumento della pressione: Con l’accumulo di pus la pressione all’interno del dente aumenta. Questo può causare dolore acuto e può portare alla formazione di un ascesso.

6. Drenaggio dell’ascesso: In alcuni casi la pressione interna può causare la rottura della radice del dente, consentendo al pus di drenare nella mascella o nella gengiva circostante.

7. Diffusione dell’infezione: Se l’infezione non viene trattata può diffondersi ai tessuti circostanti, causando ascessi parodontali, gengivali o di altri tipi.

8. Complicanze: Senza trattamento, le complicanze possono verificarsi, come la diffusione dell’infezione ad altre parti del corpo o la formazione di ascessi ricorrenti.

I Sintomi di un ascesso

Riconoscere la fase acuta

I sintomi di un ascesso dentale possono variare in base alla gravità dell’infezione e alla sua localizzazione. Alcuni dei sintomi più comuni associati a un ascesso dentale includono dolore acuto e pulsante, che può peggiorare con la masticazione o la pressione sul dente infetto e irradiarsi verso orecchio, mascella o collo. L’area intorno al dente infetto può gonfiarsi a causa dell’accumulo di pus e dell’infiammazione dei tessuti circostanti.

I denti possono diventare sensibili al caldo o al freddo a causa dell’infiammazione della polpa dentale o della presenza di un ascesso. La presenza di pus può causare un cattivo sapore in bocca, e in caso di infezione grave, può verificarsi febbre. Il dolore e il gonfiore possono rendere difficile masticare o aprire la bocca completamente. Un alito cattivo può essere associato a un ascesso dentale, specialmente se è presente una infezione.

Gli ascessi dentali possono causare il gonfiore dei linfonodi nella zona del collo e della mascella. In alcuni casi, è possibile vedere il pus sotto forma di una pustola bianca o gialla sulla gengiva.

È importante notare che la gravità dei sintomi può variare da persona a persona e che un ascesso dentale può essere asintomatico o presentare sintomi lievi in alcune fasi. Tuttavia, anche in assenza di sintomi evidenti, è fondamentale cercare assistenza odontoiatrica se si sospetta la presenza di un ascesso dentale, poiché le infezioni possono peggiorare nel tempo e causare complicazioni più gravi.

I rimedi

La terapia  e il Centro Odontaiatrico FreeSmile

È importante sottolineare che se si sospetta di avere un ascesso dentale, è fondamentale cercare assistenza professionale da parte di un dentista. Il Centro Odontaiatrico FreeSmile dopo una prima visita vi guiderà attraverso il percorso terapeutico migliore per voi. Sarà nostra premura inserirvi in uno dei seguenti percorsi farmacologici:

1. Antibiotici: Se si conferma la presenza di  un ascesso dentale prescriveremo antibiotici per combattere l’infezione. È importante completare l’intero corso di antibiotici secondo le nostre indicazioni.

2. Antidolorifici da banco:  L’uso di antidolorifici da banco come paracetamolo o ibuprofene, può aiutare a gestire il dolore. È importante seguire le dosi da noi consigliate e consultarci specialmente se si hanno altre condizioni di salute.

PRENOTA ORA 06 33 33 377