I denti: come funzionano

La funzione dei denti

I denti sono importantissimi per la nostra salute, ma anche per la nostra persona in quanto migliorano la vita privata e sociale. Fondamentali per masticare il cibo, e favorire quindi la corretta digestione, hanno in realtà specifiche funzioni che sono strettamente legate alla forma e struttura.

 

Funzione dei denti: incisivi e canini

Gli incisivi, ad esempio, servono a mordere e tagliare il cibo. Questi denti sono i primi a spuntare (dai 6 mesi vita in poi) e presentano una superficie affilata.

Gli incisivi sono anche i denti che per primi entrano in contatto con il cibo ed hanno quindi un ruolo molto importante nella prima fase masticatoria. Inoltre, essendo quelli più visibili, sono anche i più importanti per il nostro sorriso.

I canini invece hanno una funzione decisamente più “aggressiva”. Collocati sia nell’arcata superiore che inferiore, hanno una superficie più affilata e sono appuntiti. Proprio per questo sono particolarmente indicati per fare presa sul cibo e strapparlo. Sono quindi utili nel caso in cui si debbano masticare cibi più duri e consistenti.

 

Funzione dei denti: premolari e molari

I denti premolari, collocati fra molari e canini, hanno invece una superficie più adatta a una prima triturazione del cibo. Iniziano a spuntare all’età di 10 anni circa e sono otto: 4 sopra e 4 sotto.

A seguire troviamo i molari, che hanno la stessa conformazione dei premolari e la stessa funzione. Nella dentizione da latte sono otto, mentre in quella adulta passano a un numero di 12.

La loro presenza è utile ma non indispensabile, considerando che il loro lavoro è quello di proseguire la triturazione e masticazione del cibo già iniziata con i premolari.

La mancanza di uno o due molari può quindi essere tollerata, anche se è altrettanto importante ricordare che, se un dente perso non viene ripristinato, nel tempo potrebbe generarsi una perdita di osso.

 

Funzione dei denti: il dente del giudizio

I denti del giudizio o terzi molari sono denti che appartengono al nostro passato e che, al giorno d’oggi, hanno poca utilità. Se nell’antichità infatti potevano servire per masticare cibi molto duri, soprattutto nel caso in cui si perdessero molti denti, ora non è più così. Ecco perché, se rischiano di creare problemi agli altri denti, vengono estratti, con tutte le accortezze del caso.

Può infatti succedere che la mandibola o la mascella non abbiano spazio a sufficienza per i tre molari. Il dente del giudizio quindi spinge gli altri denti e possono infiammarsi. Qualche volta, invece, il problema non si pone perché il dente del giudizio resta incluso non creando disagio.

I denti del giudizio sono gli ultimi a comparire all’interno dell’arcata dentale e generalmente spuntano fra i 17 e i 25 anni.

Nel caso in cui dovessero essere estratti, è possibile rivolgersi al nostro centro. In Freesmile infatti effettuiamo anche questo tipo di intervento. Per prenotare una prima visita gratuita, è possibile chiamarci allo 06.33.33.377. Siamo aperti dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 19:30.