Fumo e impianti dentali

Fumo e impianti dentali

FreeSmile Plus

Ricevi semplicemente un trattamento personalizzato e contenuti dedicati a te e alla tua famiglia

Sei un fumatore e vorresti ricorrere agli impianti dentali? In questo caso dovresti smettere di fumare o quantomeno ridurre drasticamente il consumo di sigarette, perché fumo e impianti dentali non vanno d’accordo. 

Gli impianti dentali e l’osteointegrazione

L’implantologia dentale è una moderna pratica odontoiatrica che permette la sostituzione di denti mancanti attraverso l’inserimento di radici artificiali (impianti dentali) sulle quali vengono successivamente cementate le capsule. Il concetto sul quale si basa l’implantologia è quello dell’osteointegrazione.

Il termine è stato coniato dal Prof. Branemark, un docente dell’Istituto di Biotecnologia di Goteborg, alla fine degli anni ‘60. Secondo Branemark, se si inseriscono delle radici artificiali di materiale biocompatibile nell’osso mascellare o mandibolare, queste si integreranno in esso, rispettando i tempi necessari per permettere al nostro corpo di accettare e inglobare gli impianti inseriti.

Il fumo e gli impianti dentali

Il fumo è un’abitudine estremamente dannosa per il processo di osteointegrazione. Il paziente portatore d’impianti dentali, se fumatore, deve sapere che fumare può danneggiare il contatto tra osso e impianto e di conseguenza deve necessariamente smettere o quantomeno ridurre al minimo il consumo di sigarette. Sono moltissimi gli studi che dimostrano la correlazione tra fallimento degli impianti dentali e tabagismo.

Il fumo danneggia il tessuto osseo modificando la circolazione del sangue, cioè determina una riduzione dell’apporto di sangue nella zona del nuovo impianto con tutte le conseguenze che ne possono derivare (Y.M.Gonzales:”Il fumo come fattore di rischio” Dental Cadmos, 1997). La nicotina, infatti, ha un effetto negativo sul flusso del sangue ai tessuti incidendo negativamente sull’osteointegrazione.

Il fumo produce una struttura ossea più rarefatta, infatti è stato dimostrato che le donne che fumano durante la loro vita da adulte, alla menopausa presentano una percentuale di deficit osseo maggiore delle non fumatrici (J.Hopper,E.Seeman:”The bone density of female…” N.Engl. J. Medic. 1994).

I fumatori sono anche più inclini ha sviluppare infezioni subito dopo l’intervento e ad avere tempi di guarigione più lunghi, inoltre sono più esposti a malattie parodontali e perdita dei denti. In Freesmile informiamo sempre i nostri pazienti sui rischi che il fumo può provocare alla salute orale.

Infografica impianti dentali fumo

FreeSmile Plus

Ricevi semplicemente un trattamento personalizzato e contenuti dedicati a te e alla tua famiglia