Skip to main content

Dettagli Appuntamento

Conferma i dati

Nome:

Cognome:

Data Appuntamento:

Orario:

Appuntamento per

Condividi su

Denti allineati o dritti non sono una garanzia di felicità e successo. Tuttavia, se vuoi cambiare il tuo sorriso, qui trovi tutte le informazioni su come fare con un apparecchio dentale.

L’apparecchio dentale non è un gioco da ragazzi. Non sono solo gli adolescenti e i preadolescenti, infatti, ad averne bisogno. Installare l’apparecchio dentale in età adulta comporta numerosi vantaggi, soprattutto per chi non ha avuto la possibilità di raddrizzare i denti da giovane.

Perché mettere l’apparecchio dentale in età adulta

Quando si cresce, la bocca e la mascella cambiano forma e può capitare che i denti si spostino, cambiando la naturale configurazione del sorriso. I denti si sovrappongono, provocando dolore o fastidio durante la masticazione e la deglutizione e diventando più difficili da pulire, con una conseguente ricaduta negativa sull’igiene orale e, quindi, sulla salute dei denti. Le carie proliferano con maggiore facilità.

L’apparecchio dentale non solo raddrizza i denti, restituendo un sorriso sano e gradevole alla vista, ma migliora anche la salute orale.

Sono sempre di più gli over 50 che decidono di installare un apparecchio per i denti perché si sentono a disagio con il nuovo assetto dentale o perché provano fastidio alla bocca.

Tipologie di apparecchi dentali

Tra i tipi di apparecchi più utilizzati ci sono i tradizionali apparecchi metallici e trasparenti. Tuttavia, esistono altre opzioni meno visibili per raddrizzare i denti storti o disallineati. Sarà il tuo dentista a consigliare la soluzione più indicata per il tipo di problema.

In alcuni casi, infatti, bastano degli allineatori dentali, o apparecchio invisibile. Si tratta di allineatori ortodontici trasparenti e rimovibili per correggere i denti disallineati o storti.

L’apparecchio linguale si posiziona dietro ai denti e funziona allo stesso modo di quello tradizionale, ma è meno visibile.

Il costo degli apparecchi dentali

Gli apparecchi ortodontici non sono così costosi come si pensa. Per un adulto, il prezzo varia dai 3.500 ai 7.000 euro a seconda del tipo di apparecchio di cui si ha bisogno. Gli apparecchi linguali sono spesso più costosi di quelli tradizionali e, anche in questo caso, sarà il tuo dentista a consigliare l’opzione migliore in base al budget e alla problematica.

Un apparecchio non è per sempre

Raddrizzare i denti in età adulta richiede un tempo che va circa dai 6 ai 24 mesi. La variabile dipende dal tipo di apparecchio scelto e dal grado di intervento da effettuare sui denti storti. Man mano che i denti rispondono al trattamento, il dentista regolerà l’apparecchio e successivamente vi farà indossare un retainer per mantenere il vostro nuovo sorriso.

I primi giorni dopo l’applicazione dell’apparecchio ortodontico potranno essere fastidiosi. La bocca, infatti, sarà indolenzita e occorrerà un po’ di tempo prima di tornare a mangiare e a parlare con naturalezza. Anche la routine dell’igiene orale sarà leggermente diversa, per questo motivo il tuo dentista vi consiglierà una nuova routine.

Come si lavano i denti con l’apparecchio?

Il modo di lavare i denti con l’apparecchio cambia, sia per i ragazzi che per gli adulti. La tecnica per spazzolarli è abbastanza semplice: invece di tenere la bocca chiusa, bisogna assicurarsi che la mascella sia ben aperta e fare attenzione a spazzolare sia sopra che sotto il bracket posizionato sul dente.

Il movimento non è avanti e indietro, perché ciò influisce sulle gengive e causa ulteriori problemi. È necessario invece fare dei piccoli cerchi, avendo cura di utilizzare uno spazzolino morbido per mantenere le gengive pulite e forti.

Apparecchio dentale in età adulta: non solo una questione estetica

L’apparecchio è utile per gli adulti non soltanto per una questione estetica ma anche medica. Per esempio, l’apparecchio può aiutare a correggere i denti o le mascelle disallineate, che possono causare fastidi nel masticare e nel parlare. Non solo, l’apparecchio può alleviare il dolore causato dal digrignamento dei denti. Agire in maniera tempestiva e corretta è importante perché, nei casi più gravi, i problemi dentali possono addirittura portare alla perdita dei denti.

apparecchio dentale

Alternative all’apparecchio dentale: i veneers o faccette in ceramica

Se i tuoi denti non sono solo storti ma anche scuri, macchiati o dalla forma irregolare, l’apprecchio ortodontico potrebbe non essere la soluzione adatta. L’apparecchio, infatti, raddrizza i denti ma non modifica né il loro colore né la loro forma.

Una soluzione per ottenere un risultato estetico completo e soddisfacente potrebbe essere l’applicazione delle faccette in ceramica, i veneers. Anche in questo caso, bisogna prestare attenzione perché ne esistono di vari tipi e differenti qualità, parametri che influiscono sul risultato finale.

Per applicare i veneers occorre molta esperienza e precisione, oltre che una stretta collaborazione con i laboratori odontotecnici. Molto spesso, pazienti che hanno applicato le faccette in ceramica ci chiedono di rimuoverle, ripristinando il loro sorriso naturale, perché i denti sembrano finti.

Apparecchio ortodontico e faccette in ceramica: le differenze

Quando la scelta per migliorare il tuo sorriso è tra applicare un apparecchio dentale o le faccette in ceramica, tieni presente i vantaggi offerti anche da quest’ultima soluzione:

  1. La terapia è completata
  2. Si può cambiare anche il colore e la forma di denti
  3. Non devi portare per tutta la vita una retainer per mantenere il risultato di ortodonzia.

Se vuoi cambiare il tuo sorriso, fissa un appuntamento con gli specialisti del Centro Odontoiatrico FreeSmile a Roma. Clicca qui.

Curiosità : La storia dell’ apparecchio ortodontico

Condividi su
PRENOTA ORA 06 33 33 377