Come curare la parodontite

Come curare la parodontite

Hai la parodontite e i tuoi denti si muovono? Sei preoccupato perché non sai come curarla? Attraverso delle cure specifiche, oggi, è possibile curare la parodontite e recuperare i tuoi denti anche se si muovono.

 

Come si forma la parodontite

La parodontite, chiamata più comunemente piorrea, è una malattia che si forma quando nel solco tra il dente e la gengiva si deposita la placca batterica che favorisce la nascita di una tasca parodontale, cioè uno spazio dove si accumulano i batteri.

In questo caso non è più sufficiente una normale pulizia con lo spazzolino, perché è impossibile arrivarvi, quindi si ricorre ad una serie di tecniche che descriveremo più avanti.

Perché si chiama parodontite?

Perché colpisce il parodonto, cioè l’apparato di sostegno del dente che è composto dall’osso, dal legamento intorno alla radice del dente e dalla gengiva.

 

Parodontite e gengivite

Prima che la parodontite insorga, generalmente compare la gengivite. Questa patologia si manifesta con rossore e sanguinamento della gengiva senza presenza di tasche parodontali. È una malattia reversibile che va assolutamente curata per evitare che si trasformi in parodontite. Per curarla è necessaria l’eliminazione della placca batterica, anche se la migliore medicina è sicuramente la prevenzione, attraverso un’accurata e costante igiene orale.

 

Sintomi e cause della parodontite

Nella sua prima fase di sviluppo, si presenta con un’infiammazione e sanguinamento della gengiva. In una fase più avanzata, provoca la distruzione dell’osso e del legamento e la recessione della gengiva che fa sembrare i denti più lunghi. Nella fase più avanzata i denti cominciano ad essere sempre più instabili e a cadere da soli. E’ quindi importantissimo curarla.

Le cause della parodontite sono principalmente riconducibili ad un’inadeguata igiene orale. Se lo spazzolino non viene utilizzato correttamente, oppure ci si lava i denti soltanto una o due volte al giorno, la placca comincia ad accumularsi vicino alla gengiva. Inoltre, se non rimossa subito, si mineralizza trasformandosi in tartaro. A questo punto iniziano a formarsi le tasche parodontali. Questo video su come lavare i denti in maniera corretta può aiutarti a prevenire la parodontite. In ogni caso è molto importante fare delle sedute periodiche di igiene professionale, in modo da rimuovere tutta la placca che non siamo riusciti a togliere con l’igiene orale domestica.

Se la scarsa igiene orale è la causa principale della parodontite, è pur vero che ci sono degli individui particolarmente predisposti a questa malattia per diverse cause (fattori ereditari e ormonali, alcune patologie tra cui il diabete, ecc.). Questi pazienti devono prestare particolare attenzione alla loro igiene orale.

 

Tecniche per curare la parodontite

Curare la parodontite è possibile! Per rimuovere la placca batterica accumulata nelle tasche parodontali, non è sufficiente la normale pulizia con lo spazzolino, e neanche una pulizia dei denti professionale, ma bisogna ricorrere a delle tecniche particolari.

Se le tasche sono molto profonde e superano i 5 mm bisogna ricorrere ad un intervento parodontale, un trattamento chirurgico attraverso il quale vengono rimossi i batteri dal fondo delle tasche. Si effettua un’incisione sulla gengiva, attraverso la quale si raggiunge la superficie della radice del dente e la parte più profonda della tasca dove sono annidati i batteri. Qui si ripulisce la parte infetta e vengono eliminati i batteri. Infine si richiude la ferita con dei punti di sutura.

Con questa tecnica le tasche vengono eliminate e i denti riacquistano stabilità, spesso anche se si muovevano e sembravano destinati alla caduta. Così si può curare definitivamente la parodontite.

Se le tasche non superano i 5 mm, invece, la terapia più adatta per curare la parodontite è il curettage gengivale, cioè la rimozione dei tessuti molli dalla tasca parodontale. Attraverso un apposito strumento, chiamato curette, viene raschiata la parete gengivale in modo da eliminare i tessuti molli della tasca parodontale e viene ripulita anche la radice eventualmente esposta del dente.

 

Diagnosi della parodontite

E’ molto importante essere consapevoli di avere la parodontite, in modo da poterla affrontare e curare nel modo più adeguato possibile, evitando così la caduta dei denti.

In Freesmile, per verificare la presenza della malattia, effettuiamo una ortopanoramica digitale e uno specifico esame in cui misuriamo la profondità delle tasche per mezzo di una sonda (sondaggio parodontale). Con le nostre cure siamo in grado di eliminare la malattia in maniera definitiva.

Una volta effettuato il trattamento, consigliamo ai nostri pazienti di sottoporsi a controlli periodici per evitare il ripresentarsi della parodontite e prestare molta attenzione alla propria igiene orale che è sempre la migliore medicina per prevenirla.

Infografica - curare la parodontite