Sensibilità dei denti

Sensibilità dei denti

Sei stanco di sentire fastidio ai denti quando bevi o mangi cose calde o fredde? Diversi motivi possono essere la causa dei denti sensibili. L’articolo seguente fornisce utili informazioni su questo argomento. Leggilo, potrebbe esserti utile!

 

Le cause della sensibilità dei denti 

I tessuti maggiormente mineralizzati del dente, che proteggono la polpa dagli stimoli termici sono lo smalto e la dentina. Lo smalto è la parte più esterna del dente, la dentina è la parte interna che circonda la polpa dove vi è il nervo. Con il tempo lo strato di smalto può assottigliarsi, offrendo così una minore protezione alla dentina; questa situazione può provocare la sensibilità dei denti.

In questi casi, i denti possono essere particolarmente sensibili al caldo o al freddo, a cibi dolci o molto acidi o all’aria fredda, provocando dolore. Il dolore si avverte perché ladentina è costituita da numerosissimi microscopici canali pieni di liquido che contengono le terminazioni nervose. Quando la dentina rimane esposta, questi canali sono stimolati dai cambiamenti di temperatura provocati dalle bevande e dai cibi. La reazione delle terminazioni nervose provoca l’insorgenza di fastidio o dolore.

 

Da che cosa è causata l’esposizione della dentina?

Come abbiamo già detto, può essere provocata da un assottigliamento dello strato di smaltoche può verificarsi per diverse cause tra cui l’età, l’utilizzo di un dentifricio abrasivo o di una tecnica di spazzolamento errata, il bere bevande o mangiare cibi acidi.

Lo smalto ricopre la dentina nella corona del dente, ma non nella radice dove la dentina è rivestita da un tessuto chiamato cemento che è direttamente a contatto con la gengiva. Una recessione gengivale dovuta all’età, a malattie parodontali o a un errato spazzolamento, può provocare l’esposizione del cemento che, essendo meno mineralizzato dello smalto, non è in grado di proteggere il dente dagli stimoli irritanti.

Anche il digrignamento dei denti può provocare l’usura dello smalto e l’esposizione dello strato sottostante di dentina con conseguente maggiore sensibilità.

 

Rimedi e cure per la sensibilità dei denti

Il rimedio più efficace è la prevenzione. Di seguito una serie di azioni per evitare i problemi di cui abbiamo parlato precedentemente:

  • utilizzare uno spazzolino con setole morbide;
  • spazzolarsi i denti in modo corretto per evitare l’abrasione dello smalto;
  • utilizzare un dentifricio non abrasivo;
  • utilizzare il filo interdentale in modo corretto;
  • impostare un’alimentazione con cibi poco acidi;
  • proteggere i denti con un bite in caso di digrignamento;
  • effettuare una pulizia dei denti professionale periodicamente dal dentista o dall’igienista.