Fratture dentali

Fratture dentali

 

Come si formano le fratture dentali

I denti, per vari motivi, possono incrinarsi, scheggiarsi e spezzarsi formando delle fratture. Le cause possono essere diverse: traumi alla mandibola, masticare qualcosa di duro, digrignamento dei denti durante la notte (bruxismo), perdita di osso che può rendere più vulnerabili le radici, fragilità dei denti dovuta all’avanzamento dell’età.

I sintomi principali sono gonfiore e dolore (soprattutto durante la masticazione) oppure una particolare sensibilità ai cibi dolci, senza la presenza di carie.

In caso di una frattura parziale che si estenda oltre lo strato di smalto, il dente ne risulta lesionato con dolore combinato sia alla masticazione che al caldo/freddo. La frattura è completa quando c’è separazione delle due parti.

 

Come curare le fratture dentali

Se la frattura interessa la corona, il dente può essere salvato, se invece si estende lungo la radice, oppure il dente è spezzato in due, bisogna inevitabilmente ricorrere all’estrazione.

Esistono diversi trattamenti per curare le fratture dentali, ognuna delle quali scelta in base alle caratteristiche del caso:

  • se il dente è scheggiato e la scheggiatura è molto ridotta, i bordi taglienti vengono arrotondati e lucidati (rimodellamento cosmetico);
  • per i denti anteriori, in caso di incrinature non estese in profondità, in cui il dente conserva una quantità sufficiente di tessuto dentario, le faccette dentali sono una buona soluzione;
  • in caso di una frattura che interessa gran parte della corona, con il nervo coinvolto, è necessaria una cura canalare con successiva ricostruzione con perno/moncone e incapsulamento.

 

Prevenire le fratture dentali

L’entità della frattura dipende anche dalla resistenza del dente. Se questo ha già subito una devitalizzazione e una ricostruzione, è più fragile rispetto a un dente sano. Per questo si raccomanda maggiore attenzione nel mordere e nel masticare cibi particolarmente duri.

Un’altra causa, meno conosciuta, che può provocare fratture dentali, è il digrignamento (bruxismo). Questo fenomeno sottopone i denti a delle sollecitazioni di forte entità che nel tempo possono provocare le fratture. Per proteggere i denti dal bruxismo è possibile ricorrere a un bite protesico per la notte e durante l’attività fisica.