Come si legge un’ortopanoramica?

Come si legge un'ortopanoramica?

In questa sezione ti spieghiamo come visionare un’ortopanoramica, e ti mostriamo alcuni casi clinici tra i problemi dentali più diffusi.
 

Cosa è l’ortopanoramica

A che cosa serve l’ortopanoramica? L’ortopanoramica è una macchina che consente di ottenere una radiografia dentale e di effettuare una diagnosi precisa e sicura. E’ un apparecchio radiografico che produce su una lastra un’immagine dei denti, delle arcate dentarie e delle ossa mascellari e mandibolari.
Utilizzando una panoramica digitale riduciamo l’esposizione alle radiazioni più del 50% rispetto alle vecchie macchine analogiche, inoltre il paziente dovrà indossare un giubbotto di piombo per evitare radiazioni secondarie. Grazie ad un’ortopanoramica moderna il dentista può diagnosticare una carie grande, una ciste all’apice, una malattia parodontale, un dente del giudizio dislocato, trattamenti insufficienti come una cura canalare incompleta, fratture nella mandibola, strutture che distruggono l’osso come tumori ecc…

Quando un’ortopanoramica viene ritenuta ottima? Per ottenere un’ortopanoramica di alta qualità è importante utilizzare una macchina radiografica digitale moderna. Il paziente deve seguire le istruzioni dell’assistente e non muoversi durante l’esecuzione della lastra. Con l’ortopanoramica digitale si possono ingrandire le parti interessate e ha molte altre funzioni che aiutano il dentista a dare una più efficace diagnosi. L’ortopanoramica è ottima per dare una diagnosi precisa.

Alcune diagnosi fatte tramite l’ortopanoramica

Ecco alcune diagnosi fatte tramite l’ortopanoramica.
 

La parodontite

La parodontite ha ridotto molto l’altezza dell’osso. Normalmente il dente con la sua radice è al 75% integrato dentro l’osso. Come puoi vedere nella lastra, i denti hanno perso quasi tutta la loro stabilità. Il dentista ha così completato la sua diagnosi misurando le tasche con una sonda parodontale. Questo paziente ha delle tasche profonde fino a 9 mm (normalmente devono avere una profondità tra 2 o 3 mm).
Ortopanoramica e parodontite
 

Cisti apicale

In queste lastre noi vediamo due cisti apicali. La cisti viene causata dai batteri che attraversano il canale della radice del dente ed entrano nell’osso. Se il dentista non interviene la cisti diventa più grande e può arrivare al nervo trigemino della mandibola o al seno mascellare creando così problemi ancora più gravi.Nella fotografia a sinistra si vede una cisti che può essere curata con una cura canalare o un’ apicectomia. La lastra a destra invece rappresenta una cisti che ha consumato quasi completamente l’osso che circonda la radice. Oggi è possibile ricostruire completamente l’osso perso, ma il dente non può essere salvato.

Cisti apicale
 

Cura canalare

Tanti denti gravemente malati possono essere salvati con la cura canalare. La cosa fondamentale per una corretta cura canalare è di eliminare tutti i batteri. Poi, il canale viene ermeticamente chiuso fino alla punta della radice. Riusciamo così a salvare il dente più a lungo possibile.

Cura canale e ortopanoramica
 

Cura canalare incompleta

Sono presenti due cisti apicali

Cura canalare incompleta
 

Cose insolite

Materiale involontariamente spinto nell’osso da un dentista.

Cose insolite cura canalare
 

Carie

La carie è una malattia degenerativa dei tessuti duri del dente (smalto, dentina). La carie spesso si vede meglio con una radiografia (foto a) invece di esaminare direttamente la bocca.Questi lastre dimostrano:

Carie e ortopanoramica

a) carie tra due denti

Carie sotto un'otturazione

b) carie sotto un’ otturazione

Carie sotto una capsula

c) carie sotto una capsula

carie4

d) la carie ha distrutto tutto il dente, resto di una radice con ciste apicale

Anche le carie sotto le otturazioni possono essere viste. Una delle fondamentali caratteristiche di una capsula di qualità è l’invisibilità dei bordi tra caspula e dente.Nella radiografia si vede uno spazio tra il dente e la capsula. Si è formato un bordo nero creando anche un problema estetico. Inoltre, in questi spazi, possono entrare dei batteri che con il tempo si espandono ingrandendo la carie sotto la capsula. Alcuni denti sono talmente distrutti che non si vedono perché la gengiva è cresciuta sopra il dente. Questi denti si possono vedere solo tramite una radiografia. Sotto questo dente si è formato anche una ciste radicolare.
 

Perno radix

Quando una carie ha distruttuto la maggior parte del materiale del dente il dentista non ha materiale a sufficienza per fissare direttamente una capsula o un’intarsio in ceramica. In questo caso il dentista, dopo un’attenta cura canalare, inserisce un perno dentro il canale del dente sulla quale fissa una ricostruzione dove applica poi la capsula. In questo modo il dentista ricostruisce il moncone che sostiene la capsula. Infine applica la capsula. In questa lastra vediamo che il dentista ha inserito il perno che sosterrà la capsula.

Perno radiz

 

Dente del giudizio

L’ortopanoramica serve anche al chirurgo per valutare se i denti del giudizio devono essere estratti o meno. Nella prima foto, il dente del giudizio distrugge la radice del dente anteriore. Nella seconda foto il dente del giudizio ha una infiammazione intorno alla corona. Nella terza e ultima foto, il dente del giudizio è cresciuto in maniera errata.

Dente del giudizio
 

Intarsio in ceramica

La ceramica è oggi in odontoiatria il materiale più simile al dente naturale. Un intarsio in ceramica con una precisa chiusura può garantire una durata molto più lunga rispetto ad altri materiali. Queste lastre dimostrano intarsi in ceramica che hanno già più di 10 anni e hanno ancora una perfetta chiusura.

Intarsio in ceramica
 

Impianto

L’impianto è una radice artificiale. Oggi gli impianti migliori sono in titanio. Le radici artificiali vengono inserite nell’osso e fungono da supporto per protesi fisse, singoli denti o ponti, oppure per stabilizzare delle protesi mobili.

Impianto dentale
 

Dentizione mista

I denti di una bambina di 9 anni. Sotto i denti da latte crescono i denti permanenti. Dentizione mista

Un dente da latte rimasto nella bocca di un adulto

Cose insolite