Il fallimento degli impianti dentali: rigetto o insuccesso?

Il fallimento degli impianti dentali: rigetto o insuccesso?

Molto spesso, quando gli impianti dentali falliscono, si sente parlare di rigetto. Ma è questo il termine più corretto per descrivere il fallimento di un impianto? E’ molto importante dire che in implantologia dentale il rigetto non esiste. Vediamo perché.

 

Fallimento impianti dentali: rigetto o insuccesso?

Per rigetto si intende una reazione da parte del sistema immunitario nei confronti di un qualcosa riconosciuto come estraneo (non self): ciò può essere un organo, un tessuto o un elemento inorganico. Gli impianti dentali sono realizzati in titanio: metallo estremamente biocompatibile e con un elevato grado di purezza.

Il nostro organismo non riconosce questo metallo come estraneo, ma al contrario identifica tale struttura come propria (self) e quindi ad essa si attacca tenacemente, attivando un processo di osteointegrazione.

Quando non avviene l’osteointegrazione, cioè quando le cellule ossee non si legano alla superficie implantare, non si può parlare di rigetto, ma di insuccesso. In questo caso l’impianto deve essere rimosso, ma può essere reinserito dopo un certo periodo di tempo.

 

Perché gli impianti dentali possono fallire?

Ma cosa determina il fallimento degli impianti dentali? Sicuramente l’utilizzo di impianti in titanio a basso costo. Un’altra causa d’insuccesso è una non adeguata preparazione del chirurgo che effettua l’intervento.

Per ottenere un ottimo risultato, l’inserimento dell’impianto deve essere eseguito da un professionista preparato e l’intervento deve essere fatto a regola d’arte. Infine anche il non rispetto delle condizioni di sterilità può determinare l’insuccesso degli impianti dentali. Per la riuscita dell’operazione è fondamentale l’utilizzo di una stanza adatta per l’intervento e di un kit sterile per evitare il passaggio dei germi.

 

Come aumentare le chance di successo degli impianti dentali

Per avere degli impianti dentali in titanio affidabili e funzionali non è possibile spendere soltanto qualche centinaio di euro, perché comunque un lavoro fatto bene e che duri nel tempo richiede degli accorgimenti dai quali non si può prescindere.

Noi di Freesmile, ad esempio, seguiamo una serie di accorgimenti che ci consentono di aumentare le probabilità di successo dell’intervento. Applichiamo protocolli tedeschi per garantire alti standard di igiene e sterilità. La  qualità del prodotto, infatti, è una cosa fondamentale, ma occorrono anche professionalità da parte del chirurgo, attrezzature adeguate per eseguire l’inserimento dell’impianto, condizione di sterilità durante l’intervento e un team di persone qualificate.

Dunque solo riducendo al minimo gli errori diagnostici ed i rischi intraoperatori e applicando le tecniche protocollari con attenzione è possibile aumentare realmente la percentuale di successo implantare. E’ importante quindi, affidarsi a un centro odontoiatrico che garantisca tutto ciò.