Risate contagiose anche nel mondo animale

risate contagiose
Ridere migliora l’umore, fa bene al cuore e alla salute e per fortuna… ridere è contagioso!

E’ ormai scientificamente dimostrato che quando qualcuno inizia a ridere con gusto per qualcosa che ha visto o sentito, qualcun altro viene inevitabilmente trascinato nella risata, magari senza neanche una ragione precisa. E sicuramente sarà capitato anche a te!

Il “virus” del sorriso non è una prerogativa umana, ma si è scoperto essere diffuso anche nel mondo animale.
Che l’uomo discenda dalle scimmie e che tra l’uomo e la scimmia vi siano tutta una serie di affinità non è una novità… ma che questa ideale parentela sia ravvisabile anche in delicati meccanismi comportamentali è dimostrato da un recente studio pubblicato su “Scientific Reports” (28 Marzo 2013), condotto dall’Istc-Cnr* in collaborazione con l’Università di Pisa e Parma, con il contributo del Miur** e del National Institute of Health (USA).

Agli umani capita spesso di essere in sintonia tra di loro, evidenziando così un elevato livello di affinità relazionale. In tali circostanze si innesca una risposta involontaria, automatica e rapida, definita scientificamente RFM, che sembra riflettere la capacità degli individui di empatizzare tra loro e che fa scattare il meccanismo delle risate contagiose.

La Risposta Mimica Facciale è una delle similitudini che accomuna i comportamenti del genere umano a quelli dei babbuini, in particolare al “Theropithecus gelada”, specie che abita gli altopiani etiopici.

Questi animali, come noi uomini, sono capaci di “risposte a specchio” basate su un dialogo facciale, fondato sulla risonanza emotiva che caratterizza i legami sociali nella vita di tutti i giorni.

Ecco dunque la risposta scientifica della contagiosità della risata.
I ricercatori impegnati in questo studio ci spiegano che i babbuini gelada si contagiano con tempi di latenza tipicamente umani, ovvero innescano risposte a specchio in meno di un secondo, soprattutto in comportamenti affiliativi come la toelettatura del pelo e il gioco.

Risate a denti stretti evocano risate a denti stretti, risate ampie e intense si riflettono identiche sulla faccia del compagno di gioco.

Nell’immagine in alto, un esempio di risposta RFM, durante una sessione di gioco tra un soggetto adulto ed un piccolo della specie. Immagine tratta da “Rapid Facial Mimicry In Geladas” Scientific Reports 3, articolo numero 1527. Pubblicato il 28 Marzo 2013 (Foto di P.F. Ferrari).
I dati sono stati ottenuti e documentati mediante un’accurata video-analisi di più di mille sessioni di gioco nell’arco di due anni, svoltesi in una colonia di geladi del “NaturalZoo” (Rheine, Germany).

Gli studi scientifici parlano chiaro… la risata è contagiosa, quindi cosa aspetti…? Lascia che il mondo intorno ti sorrida e che le persone che incontri ti trasmettano la gioia di vivere!

Vienici a trovare in Freesmile!

Il nostro team saprà contagiarti con il suo buon umore e regalarti un sorriso smagliante.

* Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione del Consiglio Nazionale delle Ricerche
** Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca